Sciopero 8 marzo 2024

Home » Contratto “Istruzione e Ricerca” » AFAM e CCNL “Istruzione e Ricerca” 2019-2021: prospetto degli arretrati

AFAM e CCNL “Istruzione e Ricerca” 2019-2021: prospetto degli arretrati

Gli ulteriori incrementi previsti dal CCNL decorrono dal 1° gennaio 2022. Seguiranno ulteriori approfondimenti.

31/01/2024
Decrease text size Increase  text size

In una precedente notizia avevamo analizzato le principali novità del CCNL “Istruzione e Ricerca” 2019 – 2021 del 18 gennaio 2024 relative al settore AFAM.

SCARICA IL NUOVO CONTRATTO

In particolare, avevamo segnalato come il CCNL avesse previsto la distribuzione a tutto il personale, sulla parte della retribuzione accessoria avente carattere fisso e ricorrente, le risorse, pari a 8,5 milioni di euro, stanziate dalla legge di bilancio 2022.

Gli incrementi, su base mensile, decorrono dal 1° gennaio 2022.

Nelle tabelle che seguono quantifichiamo gli arretrati maturati fino a gennaio 2024.

Nella prima tabella gli arretrati lordo dipendente

Arretrati lordo dipendente

Profilo professionale

2022

2023

gennaio 2024

TOTALE

Area Prima

390,72

390,72

32,56

814,00

Area seconda/terza

427,92

427,92

35,66

891,50

EP/1 E EP/2

748,08

748,08

62,34

1.558,50

Docenti 0-14 anni

595,68

595,68

49,64

1.241,00

Docenti 15-27 anni

732,96

732,96

61,08

1.527,00

Docenti da 28 anni

907,32

907,32

75,61

1.890,25

Tenuto conto che su tali cifre si applicano le ritenute previdenziali pari al 9,15%, gli arretrati, al netto di tali ritenute, sono i seguenti

Arretrati al netto delle ritenute previdenziali a carico del dipendente

Profilo professionale

2022

2023

gennaio 2024

TOTALE

Area Prima

354,97

354,97

29,58

739,52

Area seconda/terza

388,77

388,77

32,40

809,93

EP/1 E EP/2

679,63

679,63

56,64

1.415,90

Docenti 0-14 anni

541,18

541,18

45,10

1.127,45

Docenti 15-27 anni

665,89

665,89

55,49

1.387,28

Docenti da 28 anni

824,30

824,30

68,69

1.717,29

La cifra netta varierà da lavoratore a lavoratore in quanto andranno applicate le ritenute fiscali (IRPEF) con le seguenti avvertenze

  • per gli anni 2022 e 2023 si applicherà l’aliquota media
  • per il 2024 si applicherà l’aliquota massima.

Ricordiamo che

  • l’aliquota media è indicata nella prima pagina del cedolino, penultimo riquadro, secondo rigo a destra
  • l’aliquota massima è pari al 25% per i redditi fino a 28 mila euro e al 35% per i redditi da euro 28.001 e fino a 50 mila

Una volta attribuiti gli arretrati, sarà adeguato lo stipendio mensile sulla base degli incrementi previsti dal CCNL.