Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Notizie dalle Regioni » Piemonte » “Camper dei diritti” in Piemonte: attraverserà la regione dal 30 gennaio al 7 febbraio

“Camper dei diritti” in Piemonte: attraverserà la regione dal 30 gennaio al 7 febbraio

FLC e CGIL Piemonte: “No all’autonomia differenziata: la conoscenza unisce il Paese”

29/01/2024
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL e CGIL Piemonte

Scuola e università, l’istruzione pubblica e di stato, la ricerca pubblica sono il motore dello sviluppo, del benessere e della giustizia sociale del nostro Paese: ovunque si nasca e si viva devono restare uguali.

La Carovana dei diritti FLC CGIL, il filo rosso dei diritti che unisce l’Italia, attraverserà il Piemonte dal 30 gennaio al 7 febbraio 2024. Vogliamo fermare l’autonomia differenziata e il disegno legge Calderoli approvato dal Senato della Repubblica che renderà istruzione, sanità e mobilità disuguali spezzando l’Unità d’Italia.

Dal Piemonte, FLC CGIL con CGIL, saremo nelle piazze, vicini ai cittadini e alle cittadine, nei luoghi di lavoro, con volantinaggi, assemblee pubbliche, tavole rotonde, feste ed eventi musicali in ogni città capoluogo.
Primo tappa del Piemonte, culla del Risorgimento Italiano, sarà ad Alessandria (30 gennaio), seguiranno Asti (31 gennaio), Torino (1° febbraio), Biella (2 e 3 febbraio), Novara - VCO (5 febbraio), Vercelli e Valsesia (6 febbraio), fino a Cuneo (7 febbraio) ove si concluderà il tour regionale.

MAPPA PERCORSO PIEMONTE
SEGUI IL VIAGGIO SUL SITO
CONDIVIDI IL VIAGGIO SU FACEBOOK

Quattro i grandi temi in gioco: la questione salariale nei settori della conoscenza, il lavoro precario e la dignità del lavoro, la privatizzazione e il de-finanziamento della scuola, dell’università, della ricerca e dell’AFAM e l’autonomia differenziata.
Ogni bambino e ogni bambina, ogni ragazzo e ogni ragazza, hanno diritto in tutto il Paese alla medesima qualità di offerta formativa: la porta di accesso del loro futuro deve essere uguale, per tutte e tutti, ovunque si sia nati e si risieda. È la scuola pubblica e di stato, è il diritto allo studio, è la possibilità di accesso all’università a rendere uguali. Essi devono essere sede di investimento, non di risparmio come invece sta già avvenendo con il dimensionamento scolastico, in Piemonte e in tutto il Paese. L’autonomia differenziata spezza questo legame e divide l’Italia”, dichiara Luisa Limone, Segretaria generale FLC CGIL Piemonte. 

Il camper dei diritti continuerà il giro dell’Italia con il passaggio di consegne, insieme al Segretario generale della CGIL Piemonte, Giorgio Airaudo, da Cuneo alla Liguria dopo il 7 febbraio. “L’autonomia differenziata rischia di essere in primo luogo la fine di un’istruzione pubblica e uguale per tutte e tutti, e in secondo luogo vuol dire consegnare il Paese tutto a un grandissimo motore di ingiustizie: proprio per questo saremo al fianco della FLC e del mondo della
conoscenza dal 30 gennaio al 7 febbraio. Ciò vuol dire, secondo noi, garantire ai cittadini e alle cittadine del domani la stessa base di formazione, la stessa base culturale ma soprattutto le stesse opportunità per il futuro”, dichiara Giorgio Airaudo, Segretario generale CGIL Piemonte. “Abbiamo già visto i tremendi effetti sulla sanità: accettare l’autonomia differenziata vorrà dire, ad esempio, accettare ancor più di prima che ci saranno sanità povere e pubbliche e sanità ricche perché privatizzate e non accessibili a tutte e tutti. Non possiamo
permettere che questo accada anche per scuola, università, AFAM e mondo della ricerca”.

Gli appuntamenti città per città:

  • Alessandria: 30 gennaio, partenza dai giardini di Piazza Garibaldi alle 10:30 in corteo con il camper fino al Teatro Ambra, dove si terrà un’assemblea pubblica.
  • Asti: 31 gennaio, “Tutta un’altra musica”, dalle 10:30 volantinaggio, corteo ed evento/dibattito musicale fino a sera.
  • Torino: 1° febbraio, tavola rotonda tra autonomia differenziata e riforma della Costituzione dalle 10 alle 14 in via Pedrotti 5 con Gianna Fracassi, Segretaria generale FLC CGIL e Christian Ferrari, Segreteria CGIL nazionale, ed esponenti del mondo politico e costituzionalisti; al pomeriggio presidio alle 17:30 davanti a Palazzo Carignano, primo parlamento d’Italia.
  • Biella: 2 febbraio volantinaggio e dibattito nelle scuole e in ospedale, 3 febbraio presidio al mercato cittadino.
  • Novara e VCO: volantinaggi 3 febbraio, dalle 16 alle 19, in piazza del Duomo a Novara; 4 febbraio dalle 15 alle 18 sotto il comune di Omegna; il 5 febbraio a Verbania, assemblea pubblica dalle 11 alle 13 in Piazza Ranzoni.
  • Vercelli e Valsesia, 6 febbraio: volantinaggio al mattino al mercato di Vercelli, e tavola rotonda “Autonomia differenziata: stesso paese, stessa scuola?” al pomeriggio
    nell’aula magna dell’ITIS Faccio di Vercelli.
  • Cuneo: 7 febbraio, tavola rotonda più evento musicale in Corso Dante Alighieri 41 con il segretario generale CGIL Piemonte Giorgio Airaudo, la Segretaria generale FLC CGIL Piemonte Luisa Limone, il Segretario generale CGIL Cuneo Piertommaso Bergesio ed esponenti politici del territorio.

MAPPA PERCORSO PIEMONTE


Carovana diritti FLC CGIL mappa percorso Piemonte

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI