Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Personale ATA » Mobilità scuola 2024/2025: si aprono i termini per le domande ATA

Mobilità scuola 2024/2025: si aprono i termini per le domande ATA

Dall’8 marzo e fino al 25 marzo 2024 il personale ATA può accedere alla mobilità territoriale e passaggio di profilo. Con le deroghe del CCNL partecipano anche i DSGA. Continua il nostro impegno per il personale ex LSU. La procedura è su Istanze online

07/03/2024
Decrease text size Increase  text size

In applicazione del CCNI 2022-2025 e dell’accordo integrativo firmato il 21 febbraio 2024, il personale della scuola amministrativo, tecnico e ausiliario a tempo indeterminato può presentare domanda di mobilità per l’anno scolastico 2024/2025, dall’8 marzo al 25 marzo 2024, secondo la tempistica fissata dall’Ordinanza Ministeriale 30/24.

L’operazione riguarda gli aspiranti alla mobilità volontaria territoriale e professionale (passaggio di profilo nella stessa area o trasferimento tra aree professionali diverse). In caso di personale individuato come soprannumerario, anche a seguito di dimensionamento, le date si riaprono per consentire un differimento dei termini.
Gli interessati dovranno accedere all’apposita sezione del sito istanzeonline e compilare il modulo specifico, allegando poi le relative certificazioni.

Sul nostro speciale è disponibile un’ampia documentazione di supporto oltre ai testi del CCNI 2022-2025, dell’accordo integrativo e della sopracitata ordinanza ministeriale.

Ricordiamo che il personale ATA immesso in ruolo nell’a.s. 2023/2024 è in servizio su sede provvisoria, quindi tenuto a presentare domanda per ottenere una scuola di titolarità; in caso contrario verrà trasferito d’ufficio con punti zero. Nella medesima situazione si trova il personale che ha perso la sede per incarichi a tempo determinato ai sensi dell’art.70 del CCNL 2019-2021 (ex art.59 CCNL 2007).

Coerentemente con gli obiettivi che come FLC CGIL ci siamo sempre posti a tutela del personale ex LSU, per l’a.s. 2024/2025 sono ammessi alle operazioni anche i collaboratori scolastici internazionalizzati nella recente procedura, purché con conversione contrattuale a tempo pieno.

Grazie alle deroghe inserite nel CCNL 2019/21 e recepite nell’accordo integrativo al CCNI, anche i DSGA assunti da concorso, altrimenti vincolati per un triennio, possono accedere ai trasferimenti se beneficiari di una delle condizioni previste dall’allegato G.

È bene sottolineare che le operazioni di mobilità di cui al CCNI 2022-2025 non sono da confondere con la mobilità verticale dei nuovi profili ATA introdotta dal CCNL 2019-2021 sottoscritto il 18 gennaio 2024.