Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Scuola non statale » CCNL SCUOLA AGIDAE 2021/2023: conclusa la trattativa per il rinnovo del CCNL scaduto nel 2018. Siglato il testo contrattuale

CCNL SCUOLA AGIDAE 2021/2023: conclusa la trattativa per il rinnovo del CCNL scaduto nel 2018. Siglato il testo contrattuale

L'ipotesi di rinnovo prevede aumenti medi del 6%. Per il V livello un aumento di 103 euro a regime nel triennio di vigenza. Sono previsti aumenti mensili di 33 euro nel 2021, 35 euro nel 2022 e 35 euro nel 2023.

03/01/2022
Decrease text size Increase  text size

Lo scorso 27 dicembre si è conclusa la trattativa per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) delle scuole religiose degli Enti ecclesiastici associate ad AGIDAE. Il testo rinnova il CCNL 2016-2018 ed avrà vigenza dal 01/01/2021 al 31/12/2023.

La trattativa, dopo la pausa estiva e le scadenze statutarie dell’associazione AGIDAE, impegnata nel rinnovo degli incarichi, ha avuto una accelerazione con gli incontri del 20 e 27 dicembre affrontando la parte normativa del testo e la parte economica tabellare con risultati migliorativi rispetto alle proposte originarie di AGIDAE.

Il risultato ottenuto, che la FLC CGIL ritiene molto positivo, è la conclusione di una trattativa vera, in cui la delegazione datoriale AGIDAE ha avanzato le sue proposte e, pur denunciando il dumping prodotto da altri contratti collettivi nazionali firmati dalle Organizzazioni Confederali, che anche la FLC CGIL con spirito critico denuncia da tempo, con senso di responsabilità ha voluto valorizzare il lavoro nelle scuole paritarie in un periodo pandemico pesante per i Gestori e per i dipendenti accogliendo le richieste avanzate dalle Organizzazioni Sindacali.

Abbiamo evitato l'inserimento nel testo contrattuale di espliciti riferimenti a norme di legge derogatorie, ai contratti d'ingresso, a forme di reperibilità, a provvedimenti disciplinari per violazioni di regolamenti d’istituto.

Il nuovo contrato collettivo nazionale prevede:

a) la vigenza contrattuale dal 01/01/2021 al 31/12/2023
b) un riconoscimento del valore della rappresentanza sindacale;
c) le tutele occupazionali del personale in caso di crisi aziendali;
d) l’adeguamento alla normativa per l’uso dei tempi determinati per il personale non docente e per il personale docente abilitato e non abilitato;
e) il profilo professionale del coordinatore didattico;
f) il contratto a chiamata per le supplenze brevi;
g) competenze professionali per il supporto educativo comportamentale;
h) la banca delle ore per il personale non docente;
i) le ferie solidali;
j) l’aumento al 90% dell’integrazione della maternità per il periodo di astensione obbligatoria;
k) l’aumento medio del 6% dei minimi tabellari a regime;
l) la conferma dell’assistenza sanitaria integrativa che passa da 5 euro a 7 euro mensili a carico del datore di lavoro.

Di particolare valore gli aumenti sul salario tabellare, l’incremento al 90% dell’integrazione per il periodo di astensione obbligatoria per maternità, delle ferie solidali per l’assistenza di familiari, dell’assistenza sanitaria a carico dei datori di lavoro.

Dopo aver siglato il testo contrattuale la FLC CGIL farà i passaggi negli Organismi statutari e con le lavoratrici e i lavoratori per ricevere il mandato alla firma del contratto.