Sciopero 8 marzo 2024

Home » Scuola » Personale ATA » No a passweb: la FLC CGIL chiede un incontro urgente al Ministero dell’Istruzione

No a passweb: la FLC CGIL chiede un incontro urgente al Ministero dell’Istruzione

Nella lettera si ricorda che fra gli impegni assunti dal Ministero, nell’ambito del Piano di semplificazione, vi è anche quello relativo alla gestione delle cessazioni del servizio

27/10/2023
Decrease text size Increase  text size

Con una specifica lettera inviata al Capo Dipartimento delle risorse umane finanziarie e strumentali, alla Direzione generale per i sistemi informativi e la statistica del Ministero dell’istruzione e al Capo di Gabinetto, la FLC CGIL chiede un incontro urgente di confronto sulla questione passweb su cui abbiamo più volte richiamato l’attenzione del Ministero medesimo.

Nella lettera si ricorda che il tema è fra quelli che sono stati declinati nell’incontro del 27 aprile 2023 al momento della presentazione ai sindacati del Piano per le semplificazioni.

In quel piano si prevede di affrontare e risolvere entro dicembre di quest’anno la questione delle pratiche onerose a carico delle scuole riguardanti la gestione dei pensionamenti del personale. Pratiche che sono sempre state a carico dell’INPS e che non riguardano le scuole se non per l’inserimento dei dati in loro possesso.

_______________________

Roma, 26 ottobre 2023

All’Avv. Prof. Giuseppe Recinto
Capo di Gabinetto

Al Dott. Jacopo Greco
Capo Dipartimento Risorse Umane
Finanziarie e Strumentali

All’Ing. Davide D’Amico
Direzione generale per i sistemi
informativi e la statistica

Ministero dell’Istruzione e del Merito

Oggetto: Richiesta confronto sull’applicativo Passweb nell’ambito del Piano semplificazioni.

Poiché si approssima la scadenza (dicembre 2023) dell’impegno assunto da codesti Uffici ministeriali circa la soluzione dei problemi sollevati dall’applicativo passweb di fattura INPS, in merito alle cessazioni del personale della scuola, nell’ambito del piano semplificazioni amministrative presentate alle Organizzazioni sindacali il 27 aprile 2023, si richiede l’avvio di un confronto tempestivo al fine di mettere fine ai disagi, incertezze e disfunzioni creati alle scuole dalla imposizione della procedura in parola .

Non è superfluo ricordare che l’applicativo passweb dell’INPS è estraneo alle funzioni e alle competenze scolastiche talché si stanno verificando disagi lavorativi e incertezze operative che mettono a rischio la correttezza amministrativa e possono recare danno agli interessi del personale in via di accedere alla posizione di quiescenza.

Rimanendo in attesa inviamo cordiali saluti.

Il Segretario generale FLC CGIL
Gianna Fracassi