Sciopero 8 marzo 2024

Home » Scuola » Personale ATA » Posizioni economiche ATA: il MIUR riapre il confronto

Posizioni economiche ATA: il MIUR riapre il confronto

A seguito delle due lettere unitarie dei sindacati riparte il tavolo al Ministero per le posizioni sospese e finora non corrisposte e per riavviare le procedure sulle nuove posizioni a partire da gennaio 2015.

13/01/2015
Decrease text size Increase  text size

Siamo stati convocati al MIUR mercoledì 21 gennaio alle ore 10.30 per riaprire il confronto, sia sulle posizioni sospese (oltre 5.000) e finora mai pagate, nonostante la sottoscrizione dell'intesa all'Aran del 7 agosto 2014.

Il confronto avrà ad oggetto anche il riavvio delle procedure per attribuire le nuove posizioni economiche.

La convocazione arriva dopo la nostra denuncia nella lettera unitaria del 9 gennaio scorso, anche sulle due importanti questioni. Per la FLC CGIL le posizioni economiche sono indispensabili e insostituibili per la scuola. Riteniamo il loro pagamento e la loro riattivazione una questione di democrazia e di attuazione di quanto previsto dal contratto.

A questo punto l’Amministrazione non ha più alibi dal momento che la Legge di Stabilità 2015 non ha rinnovato il blocco delle posizioni individuali.  

Questa sarà una delle nostre fondamentali piste di lavoro nei prossimi mesi e daremo battaglia fino al raggiungimento di una soluzione definitiva per il personale ATA, il quale deve riconquistare la centralità che gli spetta nella scuola.