Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Personale ATA » Proroga contratti collaboratori scolastici Agenda Sud e PNRR: un passo avanti ma parziale

Proroga contratti collaboratori scolastici Agenda Sud e PNRR: un passo avanti ma parziale

Presentato un emendamento governativo che va nella giusta direzione del riconoscimento della decorrenza giuridica dal 16 aprile 2024. Ma il provvedimento è parziale. La FLC CGIL infatti aveva avanzato uno specifico emendamento volto a riconoscerne gli effetti anche per le graduatorie di terza fascia.

20/06/2024
Decrease text size Increase  text size

È stato presentato un emendamento da parte di un esponente della maggioranza con il quale si chiede al governo di anticipare di venti giorni la decorrenza giuridica dei contratti a termine dei collaboratori scolastici assunti per l’implementazione del PNRR e Agenda Sud. Un emendamento dello stesso contenuto era stato inviato dalla FLC CGIL per il tramite dei capigruppo di Camera e Senato, per la conversione in legge del decreto-legge 7 maggio 2024, n. 60, recante ulteriori disposizioni urgenti in materia di politiche di coesione con il quale si chiedeva  la modifica dell’art. 29 comma 4 in ordine alla durata degli incarichi temporanei di personale ausiliario a tempo determinato in favore del personale assunto in esecuzione del piano «Agenda Sud» e alla retroattività della validità giuridica della proroga a partire dal 16 aprile 2024 con termine dei contratti al 30 giugno. L’emendamento costituisce sicuramente un passo avanti che va nella direzione da noi rivendicata. Ma occorreva non limitare il beneficio al personale inserito nelle graduatorie di prima fascia, occorre estenderlo anche ai lavoratori collocati in graduatorie di terza fascia.

È questo l’obiettivo per cui la FLC CGIL continuerà a battersi.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI