Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Il MIM trasmette alle scuole la circolare applicativa dell’INAIL sull’assicurazione per studenti e personale del sistema di istruzione e formazione

Il MIM trasmette alle scuole la circolare applicativa dell’INAIL sull’assicurazione per studenti e personale del sistema di istruzione e formazione

La nota conferma le criticità segnalate dalla FLC CGIL: resta necessaria una polizza assicurativa integrativa. Chiesto al Ministero un incontro urgente per chiarirne l’applicazione alle scuole.

30/10/2023
Decrease text size Increase  text size

Il MIM, con la nota 35428 del 27 ottobre 2023, trasmette alle scuole la circolare 45 del 26 ottobre 2023 con la quale l’INAIL ha fornito alle sue strutture le disposizioni applicative in relazione alle novità previste dall'art. 18 della Legge 85/23. 

Come è noto l’art. 18 del decreto-legge 4 maggio 2023, n. 48, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 luglio 2023, n. 85, ha disposto, per il solo anno scolastico 2023-2024, l’estensione della tutela assicurativa obbligatoria Inail degli studenti e del personale scolastico del sistema nazionale di istruzione e delle scuole non paritarie, del personale del sistema di istruzione e formazione professionale (IeFP), dei percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS), dei percorsi di formazione terziaria professionalizzante (ITS Academy) e dei Centri provinciali per l'istruzione degli adulti (CPIA) per le attività di insegnamento apprendimento. In sostanza l’estensione prevede il superamento della limitazione della tutela prevista dalla normativa precedente alle attività svolte nei laboratori, nelle palestre, negli uffici, per le attività di sostegno e per tutte quelle attività che prevedono l’uso di apparecchi/macchine elettriche estendendo la copertura a tutte le attività di insegnamento apprendimento.

Dalla lettura della circolare dell’INAIL sull’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali, che il MIM si limita a trasmettere alle scuole senza alcuna ulteriore precisazione, l’estensione non si applicherebbe dunque a tutto il personale. Sembrerebbero esclusi i dirigenti scolastici e il personale ATA. Dall’elenco delle prestazioni assicurative garantite dall’INAIL è esclusa la responsabilità civile verso terzi.

Si confermano dunque le problematicità che avevamo già espresso sulla base di un confronto tra la copertura assicurata dall’INAIL e quelle previste dalla maggioranza delle assicurazioni integrative stipulate dalle scuole.

Per questo ribadiamo la necessità che il MIM non si limiti solo ad una mera trasmissione della circolare dell’INAIL, ma chiarisca, anche a seguito del richiesto incontro con le Organizzazioni Sindacali, le effettive coperture assicurative messe a disposizione dall’innovazione normativa verificandone l’efficacia  relativamente a tutte le fattispecie di danni risarcibili al personale, agli studenti e ai terzi che per le più diverse ragioni entrano nelle scuole e dell’impatto che queste ulteriori attività legate all’aumento del numero delle segnalazioni causeranno ancora una volta sui carichi di lavoro delle segreterie.