Sciopero 8 marzo 2024

Home » Scuola » Personale ATA » Agenda SUD: personale ATA, al via il monitoraggio per l’attivazione di ulteriori incarichi temporanei

Agenda SUD: personale ATA, al via il monitoraggio per l’attivazione di ulteriori incarichi temporanei

Le scuole delle otto regioni del Mezzogiorno possono segnalare le proprie opzioni fino al 3 ottobre 2023.

29/09/2023
Decrease text size Increase  text size

Il decreto Caivano (Decreto Legge 123/23) stanzia 12 milioni di euro per l’attivazione di incarichi temporanei di personale amministrativo, tecnico e ausiliario a tempo determinato fino al 31 dicembre 2023 finalizzati a contrastare la dispersione scolastica e ridurre i divari territoriali e negli apprendimenti, le istituzioni scolastiche statali del primo e del secondo ciclo di istruzione delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
Si tratta di risorse ulteriori e aggiuntive rispetto a quelle stanziate del decreto Legge PAbis (DL 75/23).

Il Ministero dell’Istruzione con nota 25788 del 28 settembre 2023, alfine di ripartire i 12 milioni di euro, comunica di aver predisposto un apposito monitoraggio con la finalità di chiedere, a ciascuna delle istituzioni scolastiche statali delle suddette Regioni, di esprimere semplicemente la propria preferenza circa la figura di assistente amministrativo/tecnico e quella di collaboratore scolastico per lo svolgimento di attività di supporto alle iniziative volte a contrastare la dispersione scolastica e a ridurre i divari territoriali e negli apprendimenti.

La rilevazione, attiva fino al 3 ottobre 2023, è accessibile al seguente percorso:
Applicazioni SIDI -> Rilevazioni -> Gestione Rilevazioni -> Acquisizione Rilevazione -> Rilevazione organico temporaneo ATA AgendaSUD.

Per poter acquisire definitivamente e correttamente l’informazione rilevata, è necessaria la validazione finale da parte del Dirigente scolastico.

Sulla base della rilevazione sarà approntato un apposito decreto del Ministro dell’istruzione per la ripartizione delle risorse a disposizione.
Con una successiva nota ministeriale, ciascuna istituzione scolastica sarà autorizzata ad attivare i contratti temporanei e saranno contestualmente fornite maggiori informazioni di dettaglio sui termini e sulle modalità operative per la stipula.

Per eventuali chiarimenti o quesiti al riguardo, è possibile richiedere assistenza scrivendo all’Help Desk Amministrativo Contabile (HDAC), disponibile al percorso
Applicazioni SIDI ->Gestione finanziario-contabile -> Help Desk Amministrativo Contabile.

Ricordiamo che gli incarichi temporanei sono finanziati quasi totalmente da un taglio di quasi il 50 percento delle risorse del Fondo per l’avvio dell’anno scolastico nelle zone alluvionate (art. 5 comma 1 del DL 61/23).

Leggi il nostro approfondimento sul decreto Caivano.